Cellulari Samsung Dual Sim: migliori prodotti di Marzo 2021, prezzi, recensioni

A lungo riservati ai mercati asiatici, i cellulari dual SIM sono diventati comuni in Europa e Samsung ne ha una vasta scelta. Sono dispositivi pratici per coloro che vivono vicino ai confini o desiderano uno smartphone che consenta di ricevere telefonate professionali e personali. Inoltre, consentono anche di sfruttare due coperture di rete, il che è molto utile in certe aree. Ecco una selezione di smartphone Samsung dual SIM di tutte le fasce di prezzo usciti questo mese.

Cellulari Samsung dual SIM e gestore di schede

Da Android 5.1, la doppia SIM è gestita in modo nativo nei cellulari Samsung. Google è stata costretta ad interessarsi a questa funzione con l’arrivo di smartphone Android con due SIM, ad esempio in India.

In precedenza, spettava ai produttori di smartphone integrare queste funzioni oppure ai progettisti di chip. L’arrivo dei primi prodotti dual SIM è stato dalla Cina, dove il loro utilizzo è molto più diffuso.

Quindi ne siamo rimasti sopraffatti, principalmente attraverso i siti di importazione. Il mercato si è quindi rivolto a loro ed anche Samsung si è lanciata nella produzione di cellulari dual SIM.

Oggi, la doppia SIM è diventata la norma su gran parte dei nuovi smartphone.

Questa funzione è particolarmente piacevole per i viaggiatori, ma anche per le persone che desiderano lo stesso smartphone per lavoro e comunicazioni personali.

Prima di tutto, è importante sapere che il sistema dual SIM nei cellulari Samsung e di altre marche differisce da uno smartphone all’altro. Alcuni dispositivi consentono di utilizzare entrambe le schede SIM contemporaneamente, altri di utilizzarne solo una alla volta e di passare semplicemente da una all’altra, altri ancora prevedono il riavvio dello smartphone per apportare la modifica.

Naturalmente, gli smartphone più recenti consentono un utilizzo più semplice delle due carte.

Tutti gli smartphone con due slot SIM dispongono di un gestore di schede SIM che consente di usare la doppia SIM. Ad esempio possiamo decidere quale SIM è la nostra SIM principale, quale sarà deputata al consumo di dati separatamente eccetera.

Inoltre, alcune applicazioni di messaggistica integrano la gestione della doppia SIM: è possibile scegliere in qualsiasi momento di inviare un messaggio o di telefonare dalla SIM 1 o dalla SIM 2.

Non occorre un abbonamento speciale

Non c’è bisogno di un abbonamento speciale per usare un cellulare Samsung dual SIM. È possibile scegliere un pacchetto interessante per le chiamate o per le telefonate all’estero e un’altra connessione dati orientata, ad esempio da un altro operatore.

Ogni SIM ha la sua tariffa e il suo operatore.

Tutto ciò di cui hai bisogno è uno smartphone dual SIM, che abbia due slot per schede SIM. Per il resto, ogni cellulare Samsung ha le sue particolarità, tuttavia quelli più recenti consentono l’uso di due schede SIM insieme per tutto.

Attenzione però, perché un cellulare bloccato dall’operatore accetterà solo le carte SIM dell’operatore in questione, indipendentemente dal fatto che si tratti di una doppia SIM. Una volta sbloccato, il problema si risolve.

Quando acquisti un cellulare Samsung dual SIM da un operatore, il più delle volte è bloccato per funzionare solo con la carta SIM fornita.

Alcuni operatori hanno abbandonato la pratica, ma altri persistono. Se desideri usare il tuo dispositivo senza dover rimanere con lo stesso operatore per tutta la vita, dovrai sbloccare lo smartphone. Fortunatamente, è possibile ed è gratuito.

Sbloccare il cellulare Samsung dual SIM

Lo sblocco di un cellulare è un processo semplice e può essere fatto solo con l’operatore dal quale è stato acquistato. Un’altra cosa da sapere è che gli operatori hanno l’obbligo di sbloccare uno smartphone se è stato comprato senza abbonamento oppure durante un rinnovo dell’offerta, o ancora il contratto ha una durata superiore a 3 mesi.

In questi casi il cellulare dual SIM Samsung deve essere sbloccato dagli operatori del negozio.

Un’altra procedura è annotare il tuo numero IMEI, che puoi trovare rimuovendo la batteria se è rimovibile o nel portello dello slot della scheda SIM. Puoi avere il codice IMEI componendo la stringa *#06#.

Quindi è necessario richiedere lo sblocco sul sito Web dell’operatore nell’area clienti o per telefono. Una volta fatta la richiesta, può essere necessario un periodo compreso tra pochi minuti e diversi giorni, anche alcune settimane per i marchi di smartphone poco conosciuti. Non è il caso di Samsung.

È sempre possibile sbloccare il telefono anche se hai già annullato il contratto. Contatta il vecchio servizio clienti con tutte le informazioni necessarie (IMEI, fatture, numero cliente, eccetera).

Come sbloccare lo smartphone da solo? Per iniziare, è necessario eseguire il root del dispositivo, quindi scaricare un software di sblocco corrispondente a quello del dispositivo, GalaxSim Unlock ad esempio, per Samsung Galaxy.

In generale la procedura è la stessa per tutti i modelli: quando apri l’applicazione segnala se lo smartphone è bloccato o meno e, nel caso, un pulsante di sblocco ti consente di sbloccarlo.

Prezzi e caratteristiche dei migliori di questo mese

Dal Samsung Galaxy S9, il produttore coreano integra automaticamente la dual SIM sui suoi cellulari di fascia alta. L’ultimo della gamma Galaxy S non fa eccezione alla regola e consente l’uso di due schede SIM.

Samsung offre tre diversi Galaxy S10: Galaxy S10e, Galaxy S10 e Galaxy S10 Plus. Si tratta di tre smartphone di fascia alta, dotati dell’ultimo SoC coreano (Exynos 9820), uno schermo AMOLED certificato HDR10+ e 128 GB di spazio di archiviazione per la versione base espandibile tramite microSD.

Il Samsung Galaxy S10e è dotato di un doppio sensore posteriore da 12 + 16 megapixel che sfrutta la nuova modalità ultra grandangolare della gamma. Ha una batteria da 3100 mAh e uno schermo da 5,8 pollici.

Il fratello maggiore, il Galaxy S10, introduce un terzo sensore posteriore da 12 megapixel che fornisce lo zoom ottico.

È inoltre dotato di un sensore di impronte digitali sotto lo schermo, una batteria da 3400 mAh e un display da 6,1 pollici che consente al dispositivo di mantenere una dimensione ridotta.

Samsung Galaxy S20 Ultra è un cellulare di fascia alta che costa circa 1.200 euro, mentre il Galaxy S10 costa 560 euro e il Galaxy S10e 500 euro. Questo cellulare dual SIM ha un display AMOLED Infinity-O Dynamic da 6,9 pollici certificato HDR10 Plus con risoluzione QuadHD+ da 1440 x 3200 pixel e 511 ppi.

Per l’autenticazione biometrica Samsung sono disponibili la lettura di impronte digitali sullo schermo e il riconoscimento del volto.

Ex tecnico hardware e software con studi di ingegneria informatica alle spalle, mi dedico da tempo alla scrittura on-line e sono in procinto di iscrivermi all’Ordine dei Giornalisti. Ho qualche anno di esperienza in diversi settori, ma l’informatica è quello che preferisco perché lo conosco sin dalla nascita dei PC negli anni ’80. Mi piace seguire l’evolversi di invenzioni e nuove tecnologie e tenermi aggiornato sull’uscita di nuovi prodotti sul mercato.

Back to top
Migliori cellulari Samsung