Cellulari Samsung slide: migliori prodotti di Marzo 2021, prezzi, recensioni

I cellulari Samsung slide devono il nome alla forma particolare del design. Slide significa letteralmente diapositiva, ma vuole anche dire scorrimento. Questi telefoni cellulari si aprono scorrendoli su sé stessi. Sono stati inventati alcuni anni fa, ma vanno di moda ancora oggi per via della loro robustezza e dimensioni contenute.

Come sono fatti i cellulari Samsung slide

I cellulari Samsung slide hanno una forma particolare, ovvero si aprono scorrendo una metà sopra l’altra. Il cosiddetto form factor dei telefoni cellulari è stato importante nel corso del tempo per determinarne il successo. La forma classica è un blocco unico e si tratta dei primi telefoni cellulari che sono stati inventati tra gli anni ’80 e ’90.

Una variante dei telefoni cellulari monoblocco sono gli slate, ovvero quelli praticamente privi di tasti o con pochissimi tasti che vanno di moda oggi. Si chiamano anche smartphone touch screen, che è il nome più comune con il quale sono conosciuti. Per un certo periodo sono andati molto di moda i telefoni a conchiglia e oggi Samsung ne ripropone alcuni modelli molto interessanti.

I cellulari Samsung a conchiglia sono caratterizzati dalla chiusura su sé stessi che conferisce loro un’estrema robustezza perché lo schermo non si rompe mai, nemmeno cadendo per terra.

I telefoni a scorrimento sono composti da due pezzi, dove da una parte c’è la tastiera numerica e dall’altra lo schermo. La tastiera si può vedere solamente facendo scorrere lo schermo verso l’alto o di lato.

Solitamente questi telefoni hanno la tastiera che compare nella parte inferiore, ma talvolta nella parte laterale. A volte lo schermo può essere touch screen, ma non sempre. Molto simili sono i telefoni con il form factor a rotazione, che si aprono facendo girare lo schermo piuttosto che facendolo scorrere come quelli slide.

Cellulari robusti e leggeri

Abbiamo detto che i cellulari Samsung slide sono composti da due parti, una costituisce la tastiera e l’altra lo schermo. Possono essere anche touch screen e la tastiera si può usare quella fisica oppure quella virtuale. Il grande vantaggio di questi telefoni è rappresentato dalla robustezza, ma non solo.

A differenza di quelli a conchiglia, che sfruttano il concetto di chiudersi su sé stessi per proteggere tastiera e schermo, questi scorrono, permettendo di aprirsi con un movimento più immediato. L’apertura si può fare anche con una sola mano, cosa difficile con i telefoni a conchiglia.

Basta tenere il cellulare Samsung slide in mano e premere con il pollice la parte superiore per aprirlo, in modo da rispondere o usarlo per altri motivi.

Nel corso del tempo si sono susseguiti molti modelli di cellulari Samsung slide, a partire dal 2007.
Il cellulare Samsung E250 è uscito nel 2007. Era un apparecchio entry-level e costava poco, soprattutto se comprato presso un operatore di telefonia mobile.

La caratteristica principale di questo telefono è lo spessore di soli 14 mm, nonostante la possibilità di sdoppiarlo per aprirlo. Ha display a 65.000 colori, fotocamera integrata e pesa 80 grammi.

Modelli di smartphone a scorrimento

Il Samsung C3050 è stato presentato nel 2009. Questo cellulare quad band supporta le reti GPRS, WAP e EDGE e può navigare tramite un browser WAP 2.0. Ha un display TFT di 176 x 220 pixel grande 2 pollici. Le dimensioni complessive del telefono sono di 97 x 47 x 15 mm.

La batteria offre un’autonomia di 8 ore in conversazione e 490 ore in stand-by, grazie alla tecnologia agli ioni di litio da 880 milliampere.

La memoria interna è di 15 megabyte, vi sono suonerie polifoniche, lettore di file musicali e video in 3GP. Non manca la radio con possibilità di funzionare in background. La fotocamera è da 0,3 megapixel con risoluzione di 640 x 480.

La messaggistica è completa con tecnologia Bluetooth. Nonostante le dimensioni piuttosto robuste, il cellulare pesa meno di 80 grammi.

Cellulari Samsung slide recenti

Il Samsung GT E2600 è stato presentato per la prima volta sul mercato nel 2011. Ha un display da 2,4 pollici di 240 x 320 pixel QVGA e una fotocamera da 2 megapixel. Grazie alla batteria di 800 milliampere, la carica dura 450 ore in stand-by oppure 710 minuti in conversazione.

A bordo ha una memoria da 40 megabyte con possibilità di inserire una scheda micro SD. Per quel che riguarda le connessioni, dispone di Bluetooth 3.0, vivavoce, lettore MP3 e radio. Samsung SGH-J700 è stato presentato nel 2008 ed ha avuto un discreto successo di vendite, considerando la forma elegante a scorrimento.

Ha dimensioni di 99,5 x 48 x 14,8 mm e pesa 92 grammi, dunque è molto sottile è leggero.

Ha un display da 2 pollici con risoluzione di 1280 x 960 pixel, monta una fotocamera da 1,3 megapixel e può fare anche video. Dispone di connessione Bluetooth 2.0, lettore MP3 e supporta la rete EDGE. È un cellulare tri band con schermo TFT a 65.000 colori.

La batteria al litio offre un’autonomia in stand-by di 250 ore e in conversazione di 180 minuti. In tempi più recenti i cellulari Samsung sono stati a scorrimento laterale, con dimensioni più grandi. Il cellulare Samsung Array SPH-M390 è del 2012 e implementa una tastiera laterale a scorrimento che si estende per tutta la dimensione del telefono.

Ex tecnico hardware e software con studi di ingegneria informatica alle spalle, mi dedico da tempo alla scrittura on-line e sono in procinto di iscrivermi all’Ordine dei Giornalisti. Ho qualche anno di esperienza in diversi settori, ma l’informatica è quello che preferisco perché lo conosco sin dalla nascita dei PC negli anni ’80. Mi piace seguire l’evolversi di invenzioni e nuove tecnologie e tenermi aggiornato sull’uscita di nuovi prodotti sul mercato.

Back to top
Migliori cellulari Samsung