Cellulari Samsung tascabili: migliori prodotti di Marzo 2021, prezzi, recensioni

Non è facile trovare cellulari Samsung tascabili di questi tempi. Nell’era delle diagonali dello schermo sempre più grandi per l’uso di contenuti multimediali, rimane poco mercato per i cellulari più piccoli. I produttori lo hanno capito e spesso offrono un’alternativa compatta ad alcuni dei loro modelli di punta. Ecco i migliori cellulari Samsung tascabili di questo mese.

I cellulari Samsung tascabili hanno molti vantaggi

Samsung è presente anche nel mercato degli smartphone compatti con la linea contraddistinta dalla lettera finale E. La E significa essenziale. Comprendi da ciò che il produttore coreano vuole offrire un telefono più piccolo, ma che conserva le caratteristiche principali delle versioni classiche grandi.

Si tratta di cellulari Samsung tascabili con un design pulito e uno schermo eccezionale. I bordi della diagonale variano da 5 a 5,8 pollici e il telefono è abbastanza sottile da poter essere usato con una sola mano. Le finiture in vetro e alluminio sono impeccabili e il look è, come da tradizione, molto bello.

Il posizionamento alto del pulsante di accensione serve anche a sbloccare il telefono grazie al lettore di impronte digitali situato quasi sempre sotto.

Raramente manca il pulsante dell’assistente vocale di Bixby e lo schermo è ottimo. La risoluzione Full HD + e la definizione di 438 ppi offrono un display molto raffinato. Non sorprende che Samsung padroneggi perfettamente la sua tecnologia di schermo AMOLED che ha l’enorme vantaggio di visualizzare neri infiniti.

Il contrasto è quindi eccellente e la colorimetria vicina alla perfezione. La massima luminosità non deve essere superata, rendendo lo smartphone perfettamente leggibile anche quando il sole è a picco. Ottima l’interfaccia One UI di Samsung, che è un vero successo.

Progettata per essere utile anche su schermi di grandi dimensioni, quest’ultima è ancora più efficace sulla diagonale modesta dei cellulari tascabili. La modalità oscura è perfetta per gli occhi e per promuovere l’autonomia grazie ad AMOLED. Le funzionalità sono numerose, la personalizzazione è ampia e l’interfaccia è sufficientemente raffinata per essere perfettamente nitida.

Equipaggiamento hardware dei cellulari Samsung tascabili

Molto spesso i cellulari tascabili Samsung montano il chip Exynos 9820 e 6 GB di RAM, che garantiscono prestazioni essenziali. Questo ottimo processore supporta tutte le applicazioni e i giochi con grande facilità. Fluidità e reattività sono perfette in tutte le situazioni.

L’aspetto negativo di avere lo stesso processore dei modelli più grandi è che la dissipazione del calore è meno efficiente, il che provoca un leggero riscaldamento. Non manca mai un’ottima macchina fotografica, con due sensori fotografici e non tre come negli altri modelli più grandi.

Pertanto, esiste un sensore grandangolare principale di 12 megapixel che si apre a f / 1.5 o f / 2.4 a seconda della luminosità e un sensore grandangolare di 16 megapixel a f / 2.2. Nessun teleobiettivo, quindi.

Per le foto diurne non ci sono problemi, di notte la qualità generale rimane buona, anche se alcuni brand concorrenti fanno di meglio. La resa cromatica a volte è un po’ troppo vivida, offrendo un rendering meno realistico. Come tutti i cellulari tascabili Samsung, l’autonomia non è un punto di forza.

La batteria da 2800-3100 mAh può durare un’intera giornata senza problemi, ma poco di più. È più o meno la metà di alcuni modelli più grandi. Questa carenza è compensata dalla ricarica rapida da 15 W. Puoi guadagnare fino al 50% di autonomia in 30 minuti e una ricarica completa richiede circa un’ora e mezzo di tempo.

Come scegliere uno smartphone compatto?

Alcuni anni fa gli smartphone avevano schermi grandi almeno 5 pollici, ma bordi molto più spessi. Oggi, i cellulari Samsung considerati tascabili sono al massimo poco meno di 6 pollici. Riescono a mantenere un formato contenuto grazie ai bordi dello schermo che tendono a scomparire.

Perché scegliere uno smartphone compatto? Il primo motivo è senza dubbio la gestione. Se i produttori stanno facendo del loro meglio per adattare la loro interfaccia per facilitare la gestione di telefoni sempre più grandi, sono quasi impossibili da usare con una sola mano. Un lusso che i modelli più compatti consentono oggi.

Anche essere in grado di infilarlo facilmente in un taschino e non sentirsi in imbarazzo con le tasche gonfie o dover usare un borsello apposito è molto significativo.

Anche il peso limitato è comodo. Gli smartphone compatti hanno molti vantaggi, ma l’autonomia non è uno di questi. Ciò è particolarmente vero sui modelli di fascia alta con schermi molto luminosi e processore potente, che purtroppo sono accompagnati da batterie più modeste.

La conseguenza diretta è che questi modelli sono sistematicamente meno autonomi dei loro fratelli maggiori con diagonali più generose. I cellulari Samsung tascabili hanno schermi più piccoli, che a loro volta hanno meno definizione. I produttori spesso integrano gli stessi processori dei modelli di grandi dimensioni.

In questo caso, la potenza delle versioni compatte è superiore nella fascia alta. Attenzione però, perché le loro piccole dimensioni portano anche a un maggiore riscaldamento, dunque è meglio evitare di tenerli in tasca o in zone calde per troppo tempo.

Ex tecnico hardware e software con studi di ingegneria informatica alle spalle, mi dedico da tempo alla scrittura on-line e sono in procinto di iscrivermi all’Ordine dei Giornalisti. Ho qualche anno di esperienza in diversi settori, ma l’informatica è quello che preferisco perché lo conosco sin dalla nascita dei PC negli anni ’80. Mi piace seguire l’evolversi di invenzioni e nuove tecnologie e tenermi aggiornato sull’uscita di nuovi prodotti sul mercato.

Back to top
Migliori cellulari Samsung