Come attivare l’hotspot su un cellulare Samsung: info, consigli, guida

Sono meno remoti di quanto non lo siano realmente i tempi in cui navigare su internet con il proprio cellulare era un qualcosa di molto dispendioso ed estremamente lento. Come ben sappiamo, le cose sono oggi cambiate radicalmente. Il mondo è cambiato non poco da quando esistono gli smartphone; eppure solo 15 anni fa, la quasi totalità delle popolazioni mondali non avrebbero mai potuto immaginare la straordinaria potenza di questi dispositivi. La parola smartphone è da ormai due lustri sinonimo di tecnologia avanzata, di progresso, di velocità d’esecuzione. In questa guida ci si focalizzerà su una delle funzioni più “smart” di questi dispositivi, ossia la capacità di fornire connessione “hotspot WI-Fi”. Più precisamente, vedremo come attivare questa importante funzione sui cellulari Samsung.

Che cos’è l’hotspot?

Chi oggi tra i giovani non ha quell’amico che chiede: “mi fai da hotspot?” Per quanto si possa essere amanti della tecnologia, ogni sistema Android con una UI personalizzata ha il proprio metodo per accedere a questa funzione; in ragione di questa particolarizzazione, i dispositivi Samsung hanno una procedura personalizzata, nettamente diversa da quella percorribile sui terminali che equipaggiano Android in versione stock o equipaggianti altre “User Interface”. Andando per gradi, è bene anzitutto spiegare in cosa consista quest’importante funzione.

Nelle telecomunicazioni e nell’informatica, l’hotspot indica un luogo in cui è presente una connessione ad internet aperta al pubblico. Nel mondo odierno, questo concetto è legato a doppia mandata a quello di Wi-Fi, e quello degli smartphone ne è la più grande dimostrazione. In parole povere, “fare da hotspot” con il telefono, significa sfruttare la propria connessione dati utilizzando il piano tariffario predisposto dal proprio operatore e condividerlo con una o più persone. Il telefono si trasforma in un piccolo router che crea una connessione Wi-Fi accessibile dagli utenti che si trovano nel raggio d’azione dello stesso e vi accedono (generalmente) per mezzo di una password.

Quando e come usare al meglio l’hotspot

L’utilizzo di questa funzione è molto più importante di quanto si pensi. Basti pensare di trovarsi nell’eventualità di dover lavorare sul proprio notebook in viaggio e trovarsi sprovvisti di connessione WI-Fi. La funzione hotspot potrebbe letteralmente salvarvi, ottimizzando così il vostro tempo speso in viaggio. Ovviamente, tutto dipende dal lavoro che dovete fare al computer in quanto gli eventuali limiti del vostro piano tariffario per internet potrebbero risentirne. E’ bene ricordare – infatti – che il caricamento di pagine web su desktop è nettamente superiore rispetto alla semplice navigazione web da cellulare. Il consiglio principale è quello di monitorare costantemente la propria autonomia in termini di giga residui sul vostro cellulare tramite le app dedicate al fine di scongiurare il rischio di ritrovarsi senza internet sul cellulare.
L’utilizzo dell’hotspot Wi-Fi sul proprio smartphone ha principalmente due punti deboli:

  • Scaricamento rapido della batteria. L’utilizzo della funzione in questione implica un utilizzo molto intenso delle antenne che richiede altrettanta energia alla batteria per essere alimentato. Nel corso degli anni la gestione della batteria è migliorata notevolmente, ma il problema – seppur in entità minore – permane anche sugli ultimi modelli di smartphone. Il consiglio è quello di tenere con sé una power bank per caricarlo o comunque accertarsi che il terminale abbia un sufficiente quantitativo di carica prima dell’utilizzo della funzione hotspot.
  • Occhio alla connessione dati. Qualora ci si trovasse a bordo di un bus o un treno sprovvisti di Wi-Fi, questa funzione è senz’altro salvifica. Il rovescio della medaglia risiede nella ridotta stabilità di connessione in movimento, dato che -banalmente – questa è suscettibile tanto quanto lo è quella del cellulare. Come poc’anzi sottolineato, tenete sempre un occhio al quantitativo di giga di traffico rimanenti.

Come attivare l’hotspot su un cellulare Samsung

Ecco una breve e puntuale guida che vi consentirà di attivare la funzione hotspot Wi-Fi sul vostro dispositivo Samsung.

  1. Scorri verso l’alto dalla home per far apparire il menù con tutte le applicazioni;
  2. Dal menù, seleziona la voce “impostazioni”. L’icona ha la forma di un ingranaggio;
  3. Seleziona la voce “connessioni”;
  4. Selezione la voce “router Wi-Fi e tethering”;
  5. Seleziona la prima voce “router Wi-Fi”;
  6. Tocca il tasto menù rappresentato dai tre puntini verticali in alto a destra;
  7. Seleziona la voce “configura router Wi-Fi” nella piccola finestra creatasi sempre in alto a destra
  8. Inserisci una password di almeno otto caratteri (preferibilmente composta da minuscole, maiuscole e simboli per maggiore sicurezza), poi premi “salva” in basso a destra;
  9. Attiva il router Wi-Fi premendo sull’apposito interruttore;
  10. Fatto! Il telefono è ora pronto per essere utilizzato come modem.

Classe ’96, laureato in Scienze Politiche e Sociali, nutro una forte passione per il mondo della telefonia e tutte le novità legate al mondo dell’elettronica. Ho una grande passione per la musica, il mondo dell’automobilismo, e la scrittura; suono la chitarra, compongo e m’interesso di tutto ciò che desta la mia curiosità!

Back to top
Migliori cellulari Samsung